Ramazzotti e Cerutti si aggiudicano l’Open 2018

Lo Janus Tennis Club di Fabriano e la Janus Tennis Academy ASD, con il patrocinio del CONI  e della FIT (Federazione Italiana Tennis), hanno presentato la terza edizione di questo appuntamento sportivo ormai storico nell’entroterra che ogni anno richiama molto pubblico e soprattutto molti validi atleti (con rispettive famiglie), attratti anche dalle bellezze storico/turistiche della città della carta. Sugli splendidi storici campi di Via Grandi dal 7 al 21 aprile, si sono dati sportivamente battaglia un centinaio di tennisti e tenniste, un risultato molto importante questo anche perché in aprile si concludono molti tornei “Road to Rome” che fanno ovviamente più gola.

Come tradizione comunque il torneo si è offerto come trampolino di lancio per giovani promettenti. A partire dalla nostra Nadin Barbarossa (3.3, seguita dallo staff della Janus Tennis Academy) che nel femminile è stata la migliore con il suo quarto di finale raggiunto dopo aver sconfitto la Pecchia per 6-2 6-3. Per ora la testa di serie numero 3 e finalista di questa edizione, Maria Giulia Properzi (2.7) è ancora troppo forte ma i progressi sono molto evidenti, non solo in classifica. Dicevamo della Properzi che ha dovuto cedere lo scettro di “defending champion” alla testa di serie n°1 Giulia Cerutti (2.6) ma si è arresa solo al terzo e decisivo set. Nota di merito anche per la nostra Francesca Tassi (3.5) che ha pienamente rispettato il pronostico. Vincitrice all’esordio (6-4 6-1) con la qualificata Lescarini (4.1) e sconfitta negli ottavi al cospetto di Yaima Perez Wilson (3.2).

In campo maschile i migliori risultati in assoluto dello Janus, con gli evergreen Valerio Moretti (2.7) e Riccardo Del Neri (2.7) che hanno raggiunto le semifinali battendo rispettivamente Porcarelli (3.3) e Bonaiuti (3.1) col medesimo punteggio: 6-2 6-4. Al cospetto però dei primi due giocatori del seeding non c’è stato verso di scalfirli. Valerio, pur dando battaglia, si è inchinato in due set all’ex Janus Facundo Jofre (2.6) dopo un ottimo e sfortunato primo parziale, mentre Riccardo ha racimolato appena tre game contro Ramazzotti (2.4). Il diciannovenne di Moie in finale ha riservato lo stesso trattamento al “Perro de Mendoza”, portandosi a casa il trofeo del primo classificato.

Negli altri tabelloni, segnaliamo per lo Janus il secondo posto di Paolo Contini (4.3) nel 4° categoria maschile. Dopo aver approfittato all’esordio di un infortunio occorso al suo avversario Pompei (4.1) sul punteggio di 5 pari nel primo set, esce vittorioso da un’autentica maratona contro Ottobri (4.1): il 6-7 7-6 7-6 dice tutto. Paolo lotta forte anche in finale contro Lodovici ma esce sconfitto in due combattuti set 6-4 7-5.

Detto di Claudio Lodovici campione del 4° categoria maschile, facciamo i nostri complimenti anche a Raffaele Principi (3.3) che si aggiudica il tabellone di 3° categoria maschile (battuto a sorpresa in finale Leonardo Ferretti, 3.2) e a Caterina Maccari (4.2), campionessa del 4° categoria femminile dopo aver lasciato tre games alla finalista Serena Pepi (4.2)

  • alt
  • alt
  • alt
  • alt
  • alt
  • alt
  • alt

Splendida come al solito la cerimonia conclusiva, che ha visto premiare i finalisti dal presidente dello Janus Tennis Club, Luciano Contini, e dal direttore del torneo, Alessio Mantini. Tutto il consiglio direttivo dello Janus si congratula per l’ottima riuscita della manifestazione e da appuntamento a tutti gli appassionati al prossimo anno